GERMANO DI MATTIA

GERMANO DI MATTIA

germano di mattia foto terracelestia
pexels photo 368893_2
CAM

Germano Di Mattia è un attore, regista, cantante, autore e sceneggiatore italiano.

Dopo un’infanzia vissuta in Sud America, si forma professionalmente in Italia, ed inizia la sua carriera come attore e cantante, raggiungendo una grandissima popolarità in serie televisive e films, e decidendo successivamente di occuparsi di produzione e regia cinetelevisiva. Dopo esperienze in Tv, come regista ed autore di format televisivi, ottiene come filmaker diverse candidature a festivals e due vittorie al Salento International Film Festival con i films documentari: Valigie di cartone The italian dream” nel 2005 e Secretum Secretorum The celestinian code” nel 2009, una al premio Flaiano per l’Abruzzo, e Premio Emigrazione del 2005. 

Ha diretto e prodotto i films: “La leggenda del Lago Fucino” e “C’era una volta il lago Fucino“, un mediometraggio e un documentario, per scoprire storie antiche, legate soprattutto al sacro femminile. Inoltre “Il codice celestiniano” sulla storia di Celestino V, e “Il mistero dell’Aquila” sulla città dell’Aquila, in Abruzzo, terminando le riprese di una settimana prima del terremoto del 6 aprile 2009, e ottenendo numerosi riconoscimenti per questi lavori da parte del pubblico e della critica, opere che sono state tradotte anche in inglese e francese. Collabora da qualche anno con una società di grandi eventi a Roma, è stato consulente di una produzione cinema e tv e di un tour operator del Canada e di una grande casa editrice americana per lo sviluppo del potenziale spirituale, collabora con organizzazioni no-profit in Perù ed in Africa.

Come regista ed autore, nel 2017 ha finalmente terminato l’opera filmica La via dell’angelo film documentario che racconta in un viaggio iniziatico l’incontro con L’Arcangelo Michele nei suoi luoghi di potere più conosciuti, quelli della ley lines energetica che dalla Cornovaglia, passando per la Normandia ed il Piemonte arriva alla Puglia e verso la Grecia arriva a Gerusalemme. Di questo progetto ultimato, ne sta realizzando una versione in inglese In the sign of the Angel con la partecipazione di due scrittori di lingua inglese: Craig Warwick e Lorna Byrne.  

Contemporaneamente lavora per terminare la produzione del film La profecía del Águila y del Cóndor, produzione internazionale ispirata dalla conoscenza e saggezza dei libri e dall’amicizia personale con lo scrittore peruviano Hernan Huarache Mamani, e che vede la presenza di sciamani e guaritori di tutto il mondo: dagli indiani Dineè Navajo, ai boscimani del Sud Africa, per arrivare ai grandi guaritori della scuola russa ed alla grande scrittrice francese Anne Givaudan.

Germano Di Mattia segue un percorso professionale libero ed indipendente, con l’intento di portare alla luce, antiche e moderne verità, attraverso tutte le sue attività artistiche (con un approccio indipendente, ed in sintonia con l’idea dell’arte intesa come senso divino del Bello e come bene supremo da tutelare). E’ attento all’arte come espressione della bellezza dello spirito, per esortare l’evoluzione delle coscienze, che dovrebbe essere la missione ultima di ogni artista sincero.

germanodimattia.com

Sostieni Terra Celestia

con una libera donazione.